Veladamare
english English
  veladamare  
home skipper imbarcazioni Diario di Bordo libri glossario meteo

Crozia 2008

 09 Agosto
Ore 1:00 : partenza da Binasco. Alla guida Theo. Oggi pomeriggio un camion ha saltato la carreggiata e ha fatto un disastro presso Mestre....quindi fino all’ultimo non sappiamo se l’autostrada sarà aperta. Jack e Vitto sono partiti ieri col traghetto, mentre l’altra macchina partirà verso le 4:00.
Alle 3:20 abbiamo già abbandonato l’autostrada perchè, come previsto, a Mestre ci sono 10 km di coda; quindi vaghiamo per il Triveneto sulle note di al Jazeera che qui prende benissimo!
Alessandra apre il suo zaino e sorpresa! Tira fuori delle mutande e calzini non identificati!!!! Mah!
Varchiamo la frontiera slovena verso le 6:00, Alessandra attacca con “voglio un cappuccino,voglio un cappuccino”...ma fermati in “autogrill” decidono che il caffé non ce lo possono fare....hanno troppo da fare e ci dicono “non c’è caffè”. Peccato che uno dopo di noi, dopo averli pregati in turco, un caffé riesce ad ottenerlo “ma solo uno!!” gli dicono!
In compenso Alessandra ha finalmente comprato una bella cartina della “Jugoslavia”...perchè non si può viaggiare senza cartina. Infatti non ci siamo persi per le statali venete, ma cartina alla mano, siamo finiti nelle montagne croate! Dettagli!!!!
STOP CESTNINA (n.d.r. pedaggio in sloveno).
La Slovenia è verdissima e piena di colline (Irish style...forse esagero!)
Verso le 8:00 siamo in Croazia. Ci ha accolto la bellezza croata alla dogana...mmm che fighe!!! :P:P
Non ci hanno nemmeno controllato, dopo tutti i piani di fuga architettati per sfuggire alla perquisizione alcolica!!! Meno male!
Sì, perchè la nostra spesa per la cambusa consta per metà di cibo e per metà di beveraggi a diverso tasso alcolico!
Se in Slovenia abbiamo dovuto acquistare la VINJETA (pedaggio autostradale unico come in Svizzera)....qui STOP CESTARINA (leimotiv della vacanza!)
DOBRODOŠLI = Benvenuti!!!!!!
Come ho anticipato, a furia di strade alternative, siamo arrivati “là sui monti con Annette!” e Cristian canta lo jodel.
Ce la siamo presi comoda insomma e a mezzogiorno siamo a Zadar.
Siamo arrivati alla Marina dove dovremo lasciare la macchina per prendere la barca e lì abbiamo trovato Jack e Vitto.
Loro ci hanno portati in centro. Zara è davvero carina, le vie del centro, piazza Narodni con la loggia e la torre dell’orologio, le sue bianchissime chiese e il foro romano con la bellissima chiesa di San Donato.


 

Abbiamo pranzato (filetto di tonno!) e passeggiato per il lungomare fino all’Organo Marino...che meraviglia!
croazia 2008


Torniamo al porto e ci incontriamo con Andrea, il nostro skipper. Lui è simpatico!

L’altra macchina non è ancora arrivata e manda dei messaggi evasivi sulla loro posizione geografica!!!!


 

 

La barca è fichissima e super accessoriata!
A detta di Andrea “stranamente”, la barca balla tantissimo, soprattutto per essere in porto e noi cominciamo ad appiccicarci cerotti per il mal di mare...io prendo pure una Xamamina, dopo qualche minuto sottocoperta per sistemare la cambusa....speriamo che la vacanza non sia tutta così!!!


In realtà la pastiglia ha fatto effetto, anche se tutti mi prendono in giro perchè pare sia una bomba di sonnolenza!
Abbiamo una cameretta a coppia, mentre lo skipper e una ragazza che arriva col traghetto delle 22, dormiranno in dinette.
                 

Andrea sta macchinando per aggiustare un tubo del gas....risultato....sottocoperta c’è una puzza orrorosa! J
E’ in questa occasione che conosciamo Giorgio, lo zio di Andrea, skipper dell’altra barca, su cui staranno MarcoBoss e Stefania. Del loro equipaggio fanno parte anche Maria Grazia, moglie di Giorgio, Valeria e Barbara!
Sono le 20:10, Irene e Marco non sono ancora arrivati...per una partenza alle 4:00 è veramente troppo!!!! Dopo più di 16 ore di viaggio, eccoli comparire alle 20:30.
Nel frattempo Theo, Ale e Vic sono andati a fare la spesa del “fresco”. Io, Cristian e Jack restiamo in barca e Giacomo diventa subito viceskipper, dato che gli vengono affidati alcuni compiti per cui io e Cristian ci guardiamo e io dico “Sai quelle occasioni in cui ti senti un perfetta inetta?!? Questa è una di quelle”.
La fame si fa sentire e tagliamo del salame. Due ragazzi dell’equipaggio precedente passano a salutare.
Ceniamo a prosciutto e melone. Io sono “drogata” di Xamamina (è vero!!) e crollo addormentata in un angolo! Devo aspettare domani per conoscere Marinella, ultimo elemento del gruppo.

10 agosto
Contrariamente a quanto si possa immaginare, dormire in barca non è affatto male...soprattutto se sei stanco morto!!
La barca di Giorgio salpa di buon’ora....cosa che succederà per tutta la settimana, in parte dileggiandoci!
Andrea e Marinella sono andati in capitaneria per i documenti.Hanno perso un sacco di tempo e non sono riusciti a cambiare gli euro in kune L ...Vogliamo SALPARE!!!!
Lasciamo il porto di Zadar verso le 10:30...comincia la navigazione. Andiamo fino a Babac a motore.
Abbiamo imparato a sciogliere le cime (o corde nel dizionario ROSSETTI-MARINAI/MARINAI-ROSSETTI, che d’ora in poi per semplicità chiamerò RMMR), a fissarle con il nodo parlato e a lanciare la cima, farla passare nel passacavo e fissarla alla bitta. Infine Andrea ci ha spiegato come si cazza la scotta della vela che si chiama genoa.
Nemmeno a dirlo, Giacomo è il primo della classe :P
La nostra candidata femminile invece è la Sandrina!
NODO PARLATO
Nodo parlato
CAZZARE in RMMR è tirare
LASCARE è lasciare
BABORDO è sinistra
TRIBORDO è destra
Questi due termini derivano dal fatto che bordo delle navi da guerra francesi sul ponte di coperta c’era un accesso al ponte di batteria con su scritto batrie  e quindi, avendo a metà l’albero,  dal lato sinistro si leggeva Ba mentre dal lato destro Trie; quindi con l'aggiunta di bord si ottenevano rispettivamente babordo per la sinistra e tribordo per la dritta.
Abbiamo fatto una sosta pranzo, col sugo di cozze di Andrea e come sempre vino-vino-vino! Finalmente si fa il bagno...l’acqua è fredda, ma stupenda! TUFFIIII!
Mentre siamo ancorati dei “simpatici” vicini quasi ci speronano, ma per fortuna Andrea è pronto a intervenire!
Andrea ci ha regalato i cappellini VELADAMARE.
A Rossetti proprio non va giù il dizionario dei marinai:”E’ possibile che per dire tira la corda devo dire cazza la cima?!? Ma perchè per spiegare una cosa devo usare parole simili ma diverse? Cogli il cucchiestolo e rimestola la pasta!”

Ognuno ha i suoi compiti assegnati:
ALESSANDRA = ministro dell’economia – gestione cassa
IRENE = ministro delle politiche alimentari – gestione frigorifero, entrata/uscita merci
VALENTINA = ministro della sanità – lavaggio stoviglie e cucina
MARCO e VITTORIA = ministro e viceministro per l’ambiente – gestione rudo
GIACOMO = ministro dei trasporti – viceskipper, gestione barca
CRISTIAN = ministro igiene e sicurezza con delega alle attività musicali – gestione briciole,recupero oggetti in mare, dj
THEO = viceministro igiene e sicurezza – gestione secchiate a poppa
MARINELLA = ministro delle pari opportunità – perchè dà un’opportunità a noi come nuovo equipaggio,dato che lei ha già partecipato l’anno passato
ANDREA = presidente della repubblica, in quanto la repubblica è sua...anche se lui preferisce fare il PREMIER

Ripartiamo, costeggiamo l’isola di Pasman perchè la nostra barca che è più grande, non può prendere la scorciatoia della barca di Giorgio che passa sotto un ponte...


Il cappellino di Cristian vola in mare e lui si tuffa per ripescarlo.Grande recupero!


Ci ancoriamo in rada, l’acqua è meravigliosa. Andiamo a nuoto verso l’altra barca che non è proprio vicinissima. Jack ha recuperato dal fondo una conchigliona per mostrarcela. Ci sono moltissime cozze enormi infilate nella sabbia sul fondo, di cui spunta solo una parte.


MarcoBoss e Stefania sono nostri ospiti.


 


Che tramonto!

Frase CULT della vacanza: “già che ci sei...mi prendi...”
D’altronde gli spazi sono quelli che sono e si cerca di muoversi il meno possibile :p



 

 

Con un “gommoncino da profughi” scendiamo a terra dove c’è solo il ristorante – ex rifugio per pecore.


 

Ottima GRIGLIATA di PESCE e vinoooo.
                        

Dato che domani è il compleanno della Sandrina, a cena si è parlato della mareggiata che verrà causata dall’impeto sessuale di Cristian...cosa che per altro è stata al centro dell’organizzazione dell’intera vacanza. Stasera è ufficialmente diventata di dominio pubblico universale, anche per l’altro equipaggio.
E’ San Lorenzo, quindi tutti sul ponte della barca a guardare le stelle....che meraviglia!

 

11 Agosto
AUGURI SANDRINA!!!
Conseguenza del gin lemon di ieri notte....i resti sono invasi dalle api!!!!
Alle 8:30 Sandra e Cristian stanno già facendo il bagno.
Memori delle voci di ieri sera tutti si lamentano con Cristian per l’assenza di maremoti. Perfino MariaGrazia gli urla dall’altra barca “E l’onda?!?” J
E’ bellissimo svegliarsi e tuffarsi in mare! Dopo un po’ di snorkeling e la colazione si riparte.
Siamo passati per lo stretto di Katina, entriamo nel parco di Telascica e ancoriamo nella baia di Mir, la baia della pace.

Qui facciamo un po’ di scuola-vela.


 

 

 

Candelieri di poppa
 


 

 

 

 

 

 

 

Pulpito di prua


COPERTA= punti calpestabili
TUGA = parti bombate
Al centro c’è l’ALBERO
SARTIE LATERALI 

PATERAZZI= cavi di sostegno dell’albero
STRALLO=filo metallico su cui si avvolge il genoa
BOMA=parte orizzontale della randa
STOPPER= levette per la regolazione delle vele
DRIZZE= cime utilizzate per issare le vele
SCOTTA= cima che consente di bordare una vela
FIOCCO= genoa più corto
MURE= indica il lato della barca a vela da cui arriva il vento, e di riflesso il lato della barca opposto a quello sul quale è posizionato il boma.
ORZARE= avvicinare la prua al vento
POGGIARE= allontanare la prua dal vento

La randa non può essere arrotolata.
Si va di POPPA se la direzione del vento è la stessa di quella di vela (vele completamente lascate)
Si va di TRAVERSO quando la direzione del vento è 90° rispetto a quella di vela
Si va di BOLINA con vele cazzate al massimo, quando mancano 45° ad andare controvento.
Si va di LASCO se la direzione del vento forma un angolo di 135° con quella di vela.
Chi ha MURE a DRITTA ha la precedenza.
Mure a dritta: quando il vento soffia dal lato destro e le vele si trovano quindi a sinistra dell'asse longitudinale della barca
Mure a sinistra: quando il vento soffia dal lato sinistro e le vele si trovano quindi a destra dell'asse longitudinale della barca
Quando si getta l’ancora bisogna calcolare la profondità x 3 perchè l’ancora lavori in orizzontale.

Nella baia in cui siamo ancorati tante barche hanno a bordo intere famiglie nudiste, per non parlare degli abitanti della sola casetta sul mare!


 

Marinella, che a Gallarate ha un negozio di parrucchiera, taglia i capelli allo skipper. RISULTATO: non ci libereremo mai di tali capelli! J E giù di secchiate!



 

Pranzo di compleanno INSALATA DI RISO e torte con candelina e trombette!


Mentre giochiamo una scopa a 4: Vale e Cristian vs MarcoBoss e Ross (perso L ) Alessandra sfrutta il suo regalo di compleanno e dice frasi a caso in francese “La table est du bois”.
Si aggiunge Jack e giochiamo a briscola a 5. Fa caldo...è ora di fare un bagno. Jack, coreografo ci organizza in un meraviglioso nuoto sincronizzato!


Scendiamo a terra, affittiamo dei motorini (ce ne sono solo 4, quindi si fa a turno).

Andrea e Marinella aprono la fila, poi Theo e Vale

Stupenda la baia dall’alto...si innalzano una marea di isolette.

Abbiamo imparato altri nodi:


 

 

NODO SAVOIA


 

NODO A BOCCA DI LUPO
Nodo bocca di lupo

 MEZZI COLLI


Jack e Vitto hanno indossato maschera e pinne e sono spariti, Alessandra ha organizzato la scuola “tuffi di testa”...io “insegno” e Theo, Ire e Marco imparano. Marco ha il lato destro piombato, non c’è verso di raddrizzarlo. Cristian è il tuffatore più fantasioso della compagnia anche se Theo ha dalla sua la paternità del tuffo “l’uomo che cammina”, altro leitmotiv della vacanza.
Stasera pasta al pesto: abbiamo probabilmente comprato il pesto peggiore di tutto l’Iper! Si continua con un mojito dato che oggi, al ristorante vicino a dove abbiamo affittato i motorini, siamo riusciti a fregare della menta.


 

Andrea è “drogato” di amaro, infatti il Montenegro è finito subito. J Lui dice che in Croazia si usa berlo con ghiaccio e una fettina di limone. L’amaro locale è la pelinkovac!!!
Una delle marche più famose è la Maraska, che guarda caso ha una fabbrica davanti alla marina di Zara!


Torneo di UNO: va per la maggiore l’imitazione di Cristian che si addormenta a teatro.
Stefania è presa di mira per la sua “anzianità”...da cui mi dissocio per ovvi motivi.
Jack:”ma è daltonica?”
Ross:”No, è così vecchia che vede in bianco e nero”
- - - -
Rüssetin invece per la sua vena polemica
Ross:”UNO è un gioco che stimola l’amicizia; ci si manda affanculo in simpatia”
- - - -
Andrea e Marinella guardano un cartone animato, tale “Arthur e il popolo dei Minimei”
Cristian:”Andrea e Marinella stanno guardando “I pigmei maramei”.”


 

 

 

 

 

 

La maledizione del compleanno Sandra sembra averci lasciati indenni. Leggenda vuole infatti che l’11 di Agosto sia solitamente “Il giorno più brutto della vacanza”
Quest’anno ce la siamo cavata solo con una puntura d’ape alla mano della povera Vitto.
SCOPRI LA MANO GONFIA!
Soluzione: quella senza nocche!
 


 

12 Agosto
Anche stamattina ci si sveglia con un bel tuffo prima della colazione. Abbiamo levato l’ancora relativamente presto, abbiamo però secchiato tutta la barca: Marinella secchia e Theo ramazza.
A tutta birra verso il parco delle ISOLE INCORONATE – KORNATI.
Andrea, che è avvocato e si occupa principalmente di risarcimenti, ci ha raccontato un po’ di casi a partire dal quesito giudiziario della Settimana enigmistica.


E’ qui che Marco ha inventato l’associazione Andrea-Stregatto....un minuto sta timonando la barca...il minuto dopo ti appare alle spalle e ti parla di tribunali...il minuto dopo ancora...tum tum tum...prima un occhio, poi l’altro...poi il sorriso e scompare...ne rimane solo la coda...


 

Siamo arrivati a Levrnaka, Giorgio è come sempre arrivato prima di noi e ha trovato modo di attraccare al molo del ristorante, noi siamo riusciti ad attraccare di prua!
Il mare qui è di un blu inimmaginabile, splendido!
Tutto il gruppo ha fatto snorkeling con Giacomo come guida...abbiamo visto scorfani,sgombri, saraghi...
Giacomo ha cucinato un’ottima pasta e Andrea è andato a caccia di cozze...
   Impepata estemporanea…

Sandri ha fatto il caffé con l’acqua di mare…ORIBBILE!!!
Abbiamo un nuovo leitmotiv della vacanza: si capisce quando qualcuno entra/esce sotto coperta perchè si sente un “Ma porc...” e la testa contro la copertura...
ECCHESSIAMO TUTTI ALTI!!!!
Alcuni sono andati al ristorante a vedere la partita di basket Croazia-Russia.
I ragazzi si sono ritagliati l’angolo cultura: parole crociate. Le ragazze l’angolo estetico: manicure.
 

Abbiamo legato i secchi a poppa e abbiamo giocato ad acqua-basket con una pallina fatta di stagnola (che poveracci!!! Per citare Cristian). Donne contro uomini...perso inevitabilmente! Che faticaccia, ma super-divertente!


 

Verso il tardo pomeriggio abbiamo “scalato il monte” – percorso ostico, ma vista stupenda e poi a quest’ora c’è una luce eccezionale!

 

 


Di ritorno “Vuoi non fare il bagno?!?” Peccato che abbiamo visto galleggiare due o tre cacche e siamo fuggiti! Mannaggia a chi scarica le acque nere a casaccio!


 

Ci siamo “infighettati” e siamo andati a mangiare il pesce...vino bianco a nastro - ovvio!

 

 


Abbiamo assaggiato le palačinka, che sono tipo pancakes



Ingredienti e dosi per 4 persone
100 g di farina, 1 uovo
1 cucchiaino di olio d'oliva
100 cl di latte, Noci tritate
Zucchero impalpabile

Preparazione
In una terrina sbattete l'uovo, diluite il latte nella farina, aggiungete quindi la pastella all'uovo e sbattete il tutto per qualche minuto.
Fate scaldare una pentola adatta per crepes con un poco di olio, versatevi il composto e fate cuocere per 2-3 minuti per lato. Riempite le crepes con le noci tritate , quindi arrotolatele su sè stesse.

Sistematele in una teglia le une affianco alle altre.
copritele a filo con latte intero zuccherato bollente fresco e lasciatele riposare per 2 ore in frigorifero.


4 chiacchere, due dita di vodka e a nanna!

13 Agosto
Dopo la colazione abbiamo subito levato gli ormeggi e siamo riusciti a veleggiare un po’. Ci dirigiamo verso Iz.


    

 

Alessandra ha cazzato il genoa (= tirato la vela - RMMR) e timonato! Bravissima!


 


  

 

Abbiamo preparato degli ottimi tramezzini e abbiamo trovato in forno i cadaveri di un numero imprecisato di bastoncini di pesce...lì ormai da giorni!!! Bleah!


Cristian ha dormito con la scotta sugli zebedei…aiuto!
Oggi wurstel e patate: pranzo leggero alle 4 del pomeriggio!!! J
La giornata non è delle migliori perchè ormai siamo CACCOFOBICI e dato che il bagno in mare è la nostra principale attività, tolta questa languiamo parecchio!
I ragazzi giocano a carte, le ragazze si danno all’estetica...io leggo il libro della Vitto.
Arriviamo addirittura alla “televendita”: Alessandra ci dà i consigli per l’estate di Stefania Santoro, enumerando il contenuto della sua borsetta come prodotti consigliati.
Dopo giorni di insistenze da parte di Stefania per convincere MarcoBoss a tosare la fuffa, ce l’ha fatta: Marinella gli taglierà i capelli. La cliente successiva: Irene Carne.
Jack e Vitto fanno snorkeling , ci hanno portato una stella marina da vedere.
Bellissimo bagno al tramonto e intanto cominciamo a preparare l’amatriciana.
Per Cristian il tramonto è l’ora del “taichi”!!! a suo modo!
Aperitivo: grana e marmellata, tortillas e salsa messicana.
Alessandra afferma di aver messo solo “3 peperoncini nella pasta, Vostro onore”, ma devono essere finiti tutti nel piatto di Cristian perchè la sua pasta è super-piccante e lui ADORA il piccante!
“No, ma è dolce, assaggia la mia” dice lei. E viene punita da un ultimo boccone micidiale.
“vado a fare le valigie” dice sempre Cristian.
Abbiamo concluso con un poker e Barry White, sembra di essere negli anni ’70 o in un film di Tarantino.
Nel frattempo Alessandra, che già ieri notte ha dormito fuori con Cristian, replica. Io e Theo le facciamo un po’ di compagnia per guardare le stelle, ma la luna è un faro luminosissimo!
Alessandra ha bisogno di una pastiglia, quindi mi infilo in camera sua dal boccaporto, faccio per passarle il sacchetto con le medicine, che mi si rovescia nel boccaporto a fianco, tutto in camera di Irene e Marco...attacca una ridarola di mezz’ora!
Che vacanza!
Theo ha perso ben 5 euro a poker...mentre MarcoBoss è il super-campione.

14 Agosto
Come ogni mattina l’acqua è splendida. Abbiamo fatto colazione e per la prima volta siamo riusciti a partire contemporaneamente alla Nauta felix (la barca di Giorgio). Incredibile!


 

 

 

 

 

Oggi andiamo a Molat. Il viaggio è volato giocando a Twenty Questions.
La baia di oggi è bellissima, una delle più belle. Che acqua!


Abbiamo fatto snorkeling...c’è una quantità di ricci impressionante, tanti pesci, abbiamo visto dei granchi e delle stelle marine, dei bellissimi “fiori sottomarini”.
Il pranzo di oggi è insalata di riso...abbiamo un po’ esagerato con le quantità.
Irene e Marco sono andati a terra con Stefania e MarcoBoss.
Scopa a 4: Vale e Cristian vs Theo e Jack...dopo un inizio esplosivo, abbiamo perso L
Volevamo andare anche noi a terra, ma il motore del canotto non funziona e Andrea sta cercando di ripararlo. Dato che nel frattempo i quattro sono tornati, Valeria e Barbara ci offrono un passaggio per fare la spesa, così io e Sandra andiamo.
Barbara è un vero caporale: non abbiamo fatto in tempo a comprare due cose che lei è già seduta sul canotto.
Non che ci sia molto da vedere, ma quando noi stavamo tornando alla barca, Andrea stava portando a terra Theo, Cristian, Jack e Vitto.
A me e Alessandra non resta che fare snorkeling.


Irene ha avvistato un polpo, quindi Andrea e Jack sono partiti in spedizione. Quando l’hanno trovato era più morto che vivo, ma in buono stato, così è stato affidato a Ross che con gran schifo ha iniziato a “smollarlo”.


 

 

Stasera tocca a Vitto e Cristian fare da mangiare, dato che sono gli unici che non l’hanno mai fatto. Quando hanno finito abbiamo decretato che ognuno dovrebbe sempre occuparsi solo delle mansioni che gli spettano! J
Quella che prima era una lattuga, dopo il loro trattamento è diventata una sorta di zuppa del casale, per cui sono stati lungamente derisi.


 

Per non parlare dei Pikćevapčići – polpettine tipiche croate che la Vitto chiama tipo “cìvacici”...la loro cottura ha pervaso la dinette del loro aroma!!!! :D


 

Mentre i due preparano la cena e Marco e Irene cuociono il polpo, Andrea e Jack sono ancora in giro e sono tornati a sole calato con un sacco di ricci, con cui abbiamo aperitivato!


Vic:”Non è che ogni volta che beviamo dobbiamo buttar via un bicchiere”
Mari:”Siamo dei trasoni”
La tecnologia oggi ci ha del tutto abbandonato, dopo il motore del canotto ora è il neon della lampada che si brucia = cena a lume di candela!
Il polpo condito e tagliato da Jack è fantastico!
Cristian:”Ma dal polpo è venuto solo questo?”
Ross:”Non è che da una mucca con zoccoli e corna prendi tutto”
Ed ecco che viene servito il “minestr...” ops insalatona!
Ross:”La Valle degli orti presenta...”
Ross:”Faccio due crostini per il minestrone?”
Ross:”Se salta il neon non vedi cosa mangi...che in certi casi è meglio”

Dato che manca la luce e le attività sono limitate, mi viene chiesto di leggere il diario di bordo! Abbiamo iniziato a dire scemenze una dietro l’altra...

Abbiamo scoperto che Sandra e Cristian soffocavano in camera (motivo per cui hanno iniziato a dormire fuori) perchè infilavano la testa in fondo alla stanzetta invece di dormire al contrario
Sandra:”ma tu non ce l’avevi detto che dovevamo mettere i piedi in fondo!”
Andrea:” ma non era mai successo che qualcuno dormisse al contrario!”


Sandra sta raccontando di quando ha timonato:” ora che giri a sinistra a te ti è già venuto da andare a destra. Qual è il vento migliore?” (Andrea ci ha regalato la rosa dei venti, n.d.r)
Andrea:”Dipende!”
Cristian:”Alice chiede allo stregatto – qual è la direzione giusta? – e lui risponde – Dipende da dove devi andare – TUTTO TORNA!!!”



Stasera birra croata: PIVO=BIRRA


 

Andrea chiede ad Alessandra se dal Brico può spedirgli un neon.
Ross:”Come indirizzo gli metti BAIA SAILCAZZO e gli dai il rudo, perchè qua è sempre meglio disfarsene presto”
Cristian:”Polpo trovato da Irene, attestata la morte ore 16:40”
Ross:”Ed è stata la Franzoni”
Ross:”Il consumismo è brutto, ma l’ansia di pulizia è peggio, non faccio in tempo a bere che avete già buttato il bicchiere”



C’è una luna piena luminosissima, ore 23:30 OPEN BAR. Jack ha iniziato a fare dei beveroni

RISULTATO:


 


  

 

BAGNO NOTTURNOOOOO!!!



 

 

Mari e la sua inseparabile amica….la NUTELLA!!!


 

15 Agosto
Buon Ferragosto!!!
Anche oggi bagno e colazione....è finita la NUTELLA!!!! Per fortuna ne abbiamo trovata un’altra in cambusa!!!
I nostri vicini di barca sono francesi.
Vale:”Dai Ale, fai pratica. Prova a chieder loro se il loro tavolo è “Du bois”!!!!!”
Purtroppo il bollettino metereologico non è dalla nostra parte...sono previsti 55 nodi e maltempo, ciò significa che ci tocca tornare prematuramente a Zara, altrimenti domani non riusciremo a raggiungere il porto.
Sono le 10:37, si parte (Giorgio è già partito da tempo!!!)
Inizia il momento scienza: discussione sugli studiosi importanti coi nostri fisici e il chimico! Si aggiunge Jack e si passa dalla scienza allo sport.
Alessandra ha imparato a fare il


 

 

 

 

NODO PIANO
 
“Grande effetto ma poca tenuta!!”


GASSA                      

Abbiamo iniziato a giocare a Twenty questions, ma a metà viaggio a prua ci arrivano secchiate di acqua e abbiamo dovuto interrompere.
Cristian:”Ragazzi, è venuto il momento Cape fear!”
Ross:”E’ stato un privilegio conoscervi”
Cristian:”Suoneremo fino alla fine, come sul Titanic”


 

 

Ci siamo messi tutti il K-way e “docciati” siamo arrivati a Zara.
C’è una regata!!!


Per pranzo: pasta rossa (lavata per Vittoria) e pappone (piselli,tonno e cipolle)!
Agognata e bellissima lunga doccia in porto, i bagni sono bellissimi!


 

 

Tornata alla barca, Theo ha un alluce gonfissimo e nero...è volato dalle scale e quasi sicuramente si è rotto il dito...GHIACCIO!!!


Abbiamo passeggiato per Zara, Theo sta un po’ meglio e questo mi ha fatto sperare che non si tratti di frattura, ma è stata una falsa speranza.
Abbiamo mangiato una bella coppa di gelato e fatto qualche foto di gruppo!


 

Siamo tornati alla barca perchè il tempo è sensibilmente peggiorato....il cielo è nerissimo, il vento è forte e tra poco diluvierà. Fulmini e saette all’orizzonte.


Stasera l’aperitivo ci tocca farlo al chiuso, ma in 10 sotto coperta si soffoca, quindi tutti fuori col k-way, i popcorn e lo Spritz reale, perchè fatto con l’EST EST EST!
Ross:”ma lo spritz l’hai fatto nella brocconiola (termine marinaresco)?”
Cristian:”Dipende, se è così è brocconiola, se la giri dall’altra parte è orzoniola”
Ross, Stefania e MarcoBoss vanno in centro. Noi siamo andati alla marina a giocare a UNO.
Cristian:”Ci stucchiamo un birrino?”
Siamo rientrati appena in tempo: temporale e conseguente grandinata!

16 Agosto
Il tempo è ancora nuvoloso! Abbiamo fatto colazione e preparato le valigie, ma personalmente il morale è basso. Irene e Marco continueranno a girare Croazia e Slovenia. Sandra e Cristian andranno a San Nicandro...mentre noi si torna a lavorare, sigh!
Marco ci ha raccontato che dove hanno bevuto la birra ieri sera, gli hanno offerto le cozze e il cameriere, che sembrava Lerch degli Addams, non ha proferito parola, li guardava e mugugnava!
Abbiamo fatto una passeggiata per Zara e per pranzo abbiamo appuntamento con Andrea e Mari al ristorante Marco Polo. E’ stato quasi un pranzo di nozze, dalle 14:30 alle 16:30!!! Il pesce era ottimo e la cameriera assomigliava a Veronica Pivetti.
         

Alle 16.39 partenza da Zara, alla guida Cristian.
Usciti da Zara ed entrati in autostrada siamo subito in coda...W le gallerie! Ma ci ha fregato solo la prima! Già alla seconda, via per statali!!!
Gli esperti consultano le carte...per fortuna Theo e la Sandra sono d’accordo sulle strade da fare....aaaaaaah la cartina!
In Slovenia ha guidato Alessandra. Ci siamo fermati a Trieste per vedere Piazza Unità d’Italia e mangiare una pizza. Ho guidato io fino a casa. Siamo arrivati alle 4.30.

FINE

Gite in barca a vela

links | risorse

© 2006-2007 Veladamare.it - gite in barca a vela - web and seo: labellarte.it