Veladamare
english English
  veladamare  
home skipper imbarcazioni Diario di Bordo libri glossario meteo

ALL TOGHETER…EVVIVA LA… PA-TA-TAA!!

Finalmente ci siamo, la nostra tanto voluta vacanza in barca a vela !! Mai stato così facile organizzarci e deciderci …. Andrea e la sua Marakaibo ci hanno conquistato al primo incontro . E da quel giorno è partito il conto alla rovescia .

Serena, Nicola, Federica, Mirko, Andrea, Rama, Marta e… Teo che non è con noi per il “Santo Calcio” ma è comunque nei nostri pensieri !!

L’equipaggio è presto fatto! In barca ci aspettano Arianna e Andrea, l’avvocato a cui spetta il grande sacrificio di portarci alla scoperta delle isole e del mare croati!

L’umore è a mille, lo spirito quello giusto, la cambusa è pronta e i sacchi a pelo sono con noi .

E’ ufficiale, siamo pronti …. Si parte !!!!! Evviva !!!!!!

31 LUGLIO Tutto è pronto, siamo puntuali come non mai…. Anche Mirko e Fede non tradiscono….. Alle 8,30,  forse anche prima, siamo al porto di Ancona .

La nostra aspettata e temuta traversata dell’Adriatico ha inizio….. tutto scorre tranquillo anche nei nostri stomaci . Dopo circa 8 ore attracchiamo al porto di Bozava . Sono le 20.00, la cena è in tavola e noi siamo pronti per la nostra prima serata  in barca (che poi diventerà la nostra tipica serata in barca…) .

Le vecchie e care carte, Nico con sigaro e rum, biscotti, chiacchiere e risate a volontà …… l’inizio promette bene !! Siamo Felici !!!!!

Ci prepariamo alla nostra prima notte a bordo. Noi ragazze dormiamo nella camera di poppa, vicino a noi Mirko e Rama e a prua Andry , Nico con  Arianna e Andrea .

Tutto sembra tranquillo…… sembra però !!

Sonnambulismo, urla, “russamenti  vari”, sveglie rimaste programmate animano la nostra prima nottata a bordo !!

1 AGOSTO: la vacanza ha ufficialmente inizio…

la barca è in mano a noi ragazze: sotto consiglio di Andrea ci siamo divisi in due gruppi per cucinare e pulire la barca. Rama ha poi lanciato la sfida :MASCHI contro FEMMINE… l’idea è piaciuta e la sfida ha avuto inizio. Prepariamo quindi la colazione e partiamo in direzione SAKARUN: il viaggio è lunghetto, ma questa spiaggia di sabbia merita proprio di essere vissuta.

  

 Facciamo il bagno, raggiungiamo la spiaggia e, tornati in barca, pranziamo. Come bambini aspettiamo con ansia (poi mica tanta...sui cuscini della barca, al sole si sciala…!!!) le 16 del pomeriggio per tuffarci di nuovo. Raggiungiamo di nuovo la spiaggia, anche Andrea e Arianna sono con noi. Dopo una bevuta in un carinissimo bar con gazebi in legno, parte una nuova sfida, sempre MASCHI contro FEMMINE.

  

Questa volta è l’insalatiera-freesby che cattura la nostra attenzione: la lotta ha inizio e …dura ammetterlo… i ragazzi ci hanno battuto!!!ma ci siamo difese bene e soprattutto ci siamo  proprio divertiti!! Torniamo in barca, ceniamo e viviamo la nostra serata in tutta tranquillità.

2 AGOSTO: mattinieri come sempre alle 8 siamo già tutti in piedi, bagno e colazione preparata questa volta dai maschietti: perfino la frutta a colazione! Partiamo con destinazione: “il ristorante di Luca”.. il viaggio è lungo quindi facciamo una sosta nella Baia di Vodenyak, bagno e pranzo: i ragazzi ci stupiscono con un pranzetto leggero e coloratissimo, perfino decorato con conchiglie appena “pescate”…proprio bravi…noi siamo nettamente indietro…dobbiamo recuperare…ma non sarà difficile…le nostre menti sono già all’opera!:)

    

 Dopo pranzo partiamo e arriviamo a Pasmàn …da Luca…bagno e giretto sugli scogli. Affamati ci prepariamo e con il gommoncino Andrea ci porta a riva.

La cena non tradisce le aspettative: delle ottime orate con verdurine deliziano i nostri palati…perfetto!!

Soddisfatti torniamo in barca e indovinate?!.. carte, biscotti, rum, sigaro, risate, chiacchiere e stelle…un bellissimo cielo pieno di stelle…! Ci addormentiamo, pronti per un’altra giornata…

3 AGOSTO: Via…tutti svegli..sono già le 8 del mattino…Forza ragazze, tocca a noi oggi!! Bagno, colazione e partenza, destinazione: isola di Iz- Baia di Vodenyak.

     

Durante il viaggio cuciniamo, Arianna ha delle belle idee per superare la cucina dei nostri ragazzi quindi ci mettiamo all’opera…il risultato sarà spettacolare!

Attracchiamo in tarda mattinata, facciamo il bagno tutti insieme circumnavigando l’isoletta vicino a noi..che fatica!! Torniamo in barca affamati e il pranzo non delude..il capitano decreta il sorpasso, è ufficiale, siamo di nuovo in testa: verdurine, risotto, spiedini e grissini con prosciutto…non c’è storia!!!:) Il pomeriggio scorre tranquillo, arrivano le 17 e ci tuffiamo di nuovo: Andrea, Nico e Marta partono in missione con il gommoncino, io, Fede, Arianna, Andrea, Mirko e Rama rimaniamo nei dintorni della barca anche perché l’acqua è gelida!

La cena deve essere preparata di nuovo dai ragazzi, ma noi decidiamo comunque di preparare un dolce… I pescatori nel frattempo tornano dalla loro spedizione , infreddoliti ma vincenti: 20 bellissime fasolare.. saranno il nostro pranzo di domani…ottimo!

Scende la sera, intorno a noi un mare calmissimo..silenzio e quiete ovunque..tranne che in cucina!! I ragazzi si stanno scervellando, al caldo, per preparare la cena e per non fare brutta figura… Alle 20 siamo di nuovo tutti pronti. Mirko ci prepara un ottimo “aperitivo-Imperiale” con bellini e stuzzichini, tirando fuori tutta la professionalità che lo contraddistingue…che viziate! Dopo poco la cena è in tavola..che bello..un’altra ottima mangiata!

    

 E dulcis in fundo: la crostata! Criticata perchè un po’ duretta, ma comunque di tutto rispetto! E infatti…divorata in cinque minuti anche questa!!!

Di nuovo la nostra serata tranquilla e di nuovo una nottata movimentata! Marta nella cabina proprio non ce la po’ fa!!!!!!J

4 AGOSTO: tutto come al solito…abbiamo preso il ritmo della vita in barca…bagnetto, colazione e partenza con tappa a ZAGLAV per fare rifornimento di cibo…il mare mette appetito! Per pranzo arriviamo all’isola di ZUT: una stupenda baia con boa riservata che ci ospiterà per il pomeriggio e la nottata. Qui è bellissimo, il mare calmo e azzurrissimo. Ci prepariamo per il solito bagno pre-pranzo con annessa sfilata di tuffi: Andrea il capitano ci batte tutti, Nico, Andry e Marta si difendono bene, io e Rama così così, Fede sceglie di tuffarsi di pancia e Mirko a bomba!! Ognuno il suo stile, ma tutti col sorriso! Ci stiamo proprio divertendo! Pranziamo a bordo, ci godiamo la baia e la barca in tutto relax e poi ci tuffiamo di nuovo… Per cena abbiamo prenotato nel ristorante sulla spiaggia.

Ù

 Arriviamo con l’acquolina alla bocca e, neanche a dirlo, spazzoliamo via tutto, antipasto e brodetto di pesce. Siamo a dir poco strapieni e concludiamo la serata come oramai siamo abituati a fare….

  

5 AGOSTO: stamattina per colazione ci sono delle new entry…delle brioche calde calde prese al ristorante di ieri sera…Mirko proprio non sa resistere di fronte ai piaceri, soprattutto culinari, della vita!! Comunque tutto l’equipaggio sembra gradire!

In mattinata lasciamo la nostra boa e questa splendida baia a malincuore… ci avviciniamo verso il porto di Sali e strada facendo gettiamo l’ancora nella baia di Pinizel (soprannominata la baia dei fichi). Bagno e arrampicata dei ragazzi sulla collina dell’isola: il panorama da lassù è spettacolare; mare calmo e azzurro, qualche barca a vela e degli isolotti…e quando ci ricapita più un panorama così! Dopo pranzo partiamo verso il porto di Sali e cosa ti becchiamo?! La festa della Liberazione e “Carlotta”, il cane dei nostri vicini di barca che ha rischiato di essere trasformato in un parabordo!! (Andrea: “ Ce mancava solo Carlotta…!!!”).Neanche il tempo di arrivare e il capitano si becca pure una “ciga” da un croato perché, come da regolamento, sulla nostra “Maracaibo” sventola  si la bandiera della Croazia..ma messa al contrario…! Proprio nel giorno della loro festa!!

Partiamo comunque alla scoperta del paesino, non c’è che dire, c’è vita! Costeggiamo il lungomare e facciamo il bagno tuffandoci dal pontile. Torniamo in barca e ci prepariamo per cena e dopo cena. Qualcuno di noi, senza fare nomi, (Andry e Rama) puntano tutto sul localino del porto (Maritimo) e sulle ragazze che troveranno..ovviamente non concludono niente, ma la serata scorre tranquilla e piacevole..ci facciamo qualche bevuta e alle 3 la pasta con la panna in barca. La musica croata continua a suonare forte, ma il sonno si fa sentire…alle 4 siamo tutti nel mondo dei sogni…

6 AGOSTO: il risveglio procede più o meno come tutte le altre mattine, tranne per il piccolo particolare che siamo farmi al porto appiccicati alle altre barche invece che in una baia tranquilla. Questa mattina abbiamo usato l’acqua del rubinetto per svegliarci…piano piano ci stiamo riabituando alla normalità… solo Nico non ha resistito e, porto o non porto, si è tuffato! Facciamo colazione alla svelta e partiamo. La nostra destinazione di fine vacanza sarà il porto di Preco, ma Andrea ci fa godere le ultime ore di barca e mare nella baia di Moline…tranquilla, mare calmo come sempre (il capitano non ha sbagliato mai una destinazione!)….

   

Facciamo il bagno, una pagaiata col gommone, due chiacchiere e aspettiamo il pranzo che i ragazzi prepareranno per tutti noi, ottimo e abbondante come sempre…nell’aria si sente la tristezza della partenza, ci siamo quasi…ci godiamo le ultime ore di sole e iniziamo a prepararci…a malincuore lasceremo il posto a chi si godrà tutto quello che abbiamo vissuto noi in questa settimana…

Ciao Andrea, ciao Arianna, ciao cara Marakaibo…!

A rileggere questo diario di bordo sembra che gran parte del nostro tempo l’abbiamo passato a mangiare…e forse un po’ è vero!!! Ma vi assicuro che abbiamo anche fatto tante belle nuotate… i posti in cui ci ha portato Andrea sono tutti molto belli e svegliarsi in baia credetemi non ha prezzo! Sarà dura tornare a svegliarsi lavandosi il viso invece che tuffandosi in una acqua cristallina e fresca al punto giusto… che dire, tutto è andato bene, benissimo, meglio di come forse ci potevamo aspettare…

Ora qualche aneddoto che ha molti forse non dirà niente, ma all’equipaggio della “prima di agosto” sicuramente farà sorridere….

  • WHELLAAAA!!!!....il tedesco ubriaco non becca il gommone dopo il “ristorante di Luca” e finisce in mare…whellaaa!!!
  • Mirko più o meno fa la stessa cosa, da sano però, e cade in mare pure lui!!!
  • Il tedesco nudo in barca che prima se lo tocca e poi saluta Marta!
  • Il lava-piatti indonesiano!
  • Carlotta…
  • “Tranquilla Marta…di qua…!!!”
  • “Marta che caxxo fai sulle scale…e parla eh!!!”
  • Il “caffè corretto” per le ragazze…

Ma sopra a tutto:

  • Rama: “Evviva la pa-ta-ta… evviva chi la creata…è stata e sempre sarà, la salvezza dell’umanitàààà!!!

Il tutto testimoniato da un ricco reportage fotografico…

Grazie a tutti!

Serena

 

Gite in barca a vela

links | risorse

© 2006-2007 Veladamare.it - gite in barca a vela - web and seo: labellarte.it